La notte buia incontra la luce

Siamo alle porte di una nuova stagione. Le giornate si allungano, la temperatura diviene più mite.
Nuove gemme si preparano per rivestirsi di colori, la terra si dispone a vivere. Tutto intorno a noi si rinnova.
Questo accade nel silenzio discreto della natura, della creazione tutta che tutti ci sostiene e ci ricorda quanto siamo preziosi per Dio. Accorgercene dipende da quanto siamo disposti ad osservare, fermarci, prendere contatto con ciò che é.
Forse, proprio ora, in questo periodo così difficile, dovremmo ricordarci di ciò che è sempre stato e che sempre sarà, di quanto la vita stessa sia caratterizzata da questi constanti cicli di passaggio. Anche la notte più buia è destinata a incontrare la luce.

Sii paziente

«Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e cerca di amare le domande, che sono simili a stanze chiuse a chiave e a libri scritti in una lingua straniera. Non cercare ora le risposte che non possono esserti date, poiché non saresti capace  di convivere con esse. E il punto è vivere ogni cosa. Vivi le domande ora. Forse gradualmente, senza accorgertene, un lontano giorno la vita stessa ti condurrà alla risposta».

 (Rainer Maria Rilke, Lettere a un giovane poeta, Milano, Adelphi, 1999).